sabato 14 dicembre 2013

Amicizia senza confini

Ci sono incontri, affinità, amicizie che nascono che, nonostante il dolore e la lontananza, continuano a resistere, legate a ricordi indelebili e felici.
E' questo che scaturisce dal racconto di Marco Sguaitzer che ha conosciuto Chico in un momento perticolarmente felice di entrambe le loro vite e, a distanza di tanti anni, ricorda quei momenti di felicità e di amicizia.
Questo è il link al post di Marco sul suo blog

Per un amico in più

Si è tenuta ieri a Milano, presso lo STRAFHotel, la presentazione del libro di Roberta Bruzzone: "State of Florida vs Enrico Forti. Il Grande Abbaglio", il libro verità, in cui sono contenuti tutti gli atti processuali riguardanti l'assurda vicenda di Chico Forti e all'interno del quale, con dovizia di particolari, viene spiegato perché Chico Forti sia innocente e perché la sua vicenda meriti chiarezza nonché giustizia, attraverso la revisione del processo.
Ad ogni evento organizzato per Chico, si aggiungono nuovi sostenitori, ed è con grande gioia che vogliamo ringraziare Diego Abatantuono che ieri non è potuto intervenire alla presentazione ma che ha scritto un bellissimo post sul suo blog ufficiale, per ricordare la sua vicinanza a Chico. 







L'intervento di Marco Perduca alla presentazione del libro di Roberta Bruzzone "State of Florida vs Enrico Forti: Il Grande Abbaglio

lunedì 18 novembre 2013

A Day for Chico Forti, per non dimenticare....

A Roma  il 17 Settembre 2013 ci fu la conferenza stampa “A Day for Chico Forti”, presso Casa delle Culture che ci offrì lo spazio in quanto sostenitori anch’essi di Chico. Questa conferenza fu fortemente voluta dalle Leonesse proprio per continuare il discorso nei confronti del silenzio del nostro Governo, infatti lo slogan fu, “l’indifferenza può uccidere”.
Alla conferenza parteciparono, l’Ambasciatore Giulio Terzi, il Giornalista Vincenzo Mollica, l’amico Francesco Guidetti, lo zio Gianni Forti e la dr.ssa Roberta
Bruzzone.
Una conferenza, pulita, incisiva e ricca di grandi emozioni, come vi riportiamo di seguito:

Francesco Guidetti: Io ho partecipato come testimone al processo, oramai 12/13 anni fa a Miami e non posso che esprimere il più vivo disgusto per il modo in cui questo processo si è svolto [...] la giuria rideva e mangiava patatine bevendo coca cola.. LO  GIURO!!! 
 Vincenzo Mollica: Quando Fiorello, perchè lui fu il primo a parlarmi di questa causa di Chico Forti e poi  Lorenzo Jovanotti  e poi Red Ronnie mi hanno spiegato, ho capito che   poteva essere una buona causa da seguire, ho capito soprattutto una cosa ed ho sempre pensato che la Giustizia prima di essere un concentrato di regole che governa la nostra democrazia, i rapporti tra le persone, è un sentimento; esattamanete come l'amore e come l'amicizia.. 
  Giulio Terzi:  Esistono elementi precisi, vecchi e nuovi, procedurali e di sostanza che dimostrano come l'arresto, le indagini, i due gradi di giudizio presentino gravissime irregolarità, inquietanti irregolarità..
Roberta Bruzzone: Noi non vogliamo trovare il vero assassino di Dale Pike, anche se francamente non sarebbe così difficile farlo[..], vogliamo dimostrare che Chico Forti non lo è e dobbiamo farlo in un'aula di giustizia, perchè dobbiamo tornare lì. Gli elementi ce l'abbiamo, vi assicuro che se torniamo in aula, Chico Forti torna a casa!!! Ci serve qualcuno che in quell'aula ci faccia entrare e in questo senso ci serve alzare la voce, purtroppo quella è l'unica strada percorribile, fare in modo che l'ITALIA, nella sua parte più sana, più buona, più forte, più grintosa quell' ITALIA che ancora vuole fortemente, richiamare a sè l'onore di essere italiano, alzi la testa e cominci a chiedere a gran voce di  attivarsi per questo cittadino. Perchè noi non lo abbiamo dimenticato e dobbiamo fare in modo che anche gli altri non lo facciano!



Un ringraziamento anche ad Art.21 per aver raccolto le nostre testimonianze :http://www.articolo21.org/2013/09/una-giornata-per-chico/.
Grazie agli amici Patrizia e Marco di "Casa delle Culture" che ci hanno  ospitato.

E a Chico Forti, perchè ogni giorno ci segna cosa significa lottare per la propria dignità.

giovedì 17 ottobre 2013

Chico Forti: la grande speranza

La speranza c'era, ma era una speranza remota vista l'immensa mole di argomenti internazionali, spesso scottanti che due presidenti devono affrontare durante un incontro istituzionale, e invece...
Parliamo dell'incontro tra il Presidente degli Stati Uniti Barack Obama e il nostro Presidente del Consiglio Enrico Letta, un incontro che è avvenuto oggi e che ha visto trattare i temi più spinosi tra cui quello annoso della profonda crisi economica in cui ci troviamo.
Ma tra i tanti, tra gli innumerevoli temi, il Presidente Letta ha trovato il tempo per lasciare al Presidente Obama una memoria su Chico Forti, una memoria in cui Letta ha tracciato gli elementi essenziali della vicenda e dichiarato l'intenzione di seguirne l'iter.
Quando il giornalista Paolo Mastrolilli ha chiesto al Presidente Letta se avesse parlato ad Obama di Chico Forti, lui ha risposto così:

"Ho lasciato una memoria sul caso Forti, è un caso che voglio approfondire. Posso esprimere anche da qui la mia disponibilità ad incontrare i familiari di Chico Forti, per cercare di capire quali saranno i prossimi passi che hanno intenzione di svolgere e per capire come hanno intenzione di seguire questi passi. Comunque ripeto, ho lasciato una memoria con gli elementi essenziali della vicenda e il fatto che noi abbiamo intenzione di seguirla."


Questa dichiarazione, regala ai suoi famigliari e ai tanti sostenitori un'emozione inaspettata ma da tanto, troppo tempo sperata.
Il fatto che il Presidente del Consiglio si sia aperto alla disponibilità di incontrare i familiari di Chico e seguirli nel loro difficile iter per cercare di riportarlo a casa, è un passo di estrema importanza e la sua scelta di lasciare al Presidente degli Stati Uniti una memoria sul caso, conferma e fortifica questo impegno.

giovedì 10 ottobre 2013

State of Florida vs Enrico Forti, IL GRANDE ABBAGLIO



Un libro finalmente completo, sulla vicenda di Chico Forti,

condannato all'ergastolo senza sconti in Florida per un omicidio 

che non ha commesso. La criminologa e scrittrice


Dott.ssa  Bruzzone va a fondo della vicenda parallelamente alla 

presentazione on line dei documenti che comprovano senza 

alcun dubbio che Chico Forti e' stata una vittima di un errore 

giudiziario senza precedenti, un "miscarriage of Justice" che 

bisogna assolutamente sanare con l'aiuto necessario del nostro 

Governo che deve assolutamente "diplomaticamente" aiutare ad

 aprire questa porta della verita'. Chico Forti deve ritornare libero

al piu' presto. 14 anni in carcere di massima sicurezza sono 

troppi per un innocente!
Forza Chico!
 
 

giovedì 26 settembre 2013

I bracciali CHICO FORTI FREE, una nuova iniziativa di solidarietà

Un' iniziativa di raccolta fondi, un'iniziativa che nasce direttamente da Chico ed è da lui fortemente voluta. Sono i braccialetti CHICO FORTI FREE.
Chico chiede di indossare questo braccialetto con orgoglio e con il cuore pieno di speranza e di diffonderlo tra i vostri amici e conoscenti, raccontando la sua storia e ricordando sempre, che la LIBERTÀ è e rimane il nostro bene più prezioso.

Lo scopo di questi braccialetti è duplice:

1.     vogliono  essere un aiuto concreto alla causa di Chico e raccogliere fondi con la loro distribuzione e vendita;

2.     vogliono sensibilizzare l’opinione pubblica nei confronti di una caso di ingiustizia individuale, che va però a ledere il senso di giustizia di ognuno di noi.

E' possibile acquistare i braccialetti arancioni CHICO FORTI FREE su eBay. Il ricavato sarà devoluto INTERAMENTE al Comitato "Una Chance per Chico".

PER ACQUISTARLI, CLICCA SUL LINK QUA SOTTO: 



"Io questo braccialetto non lo toglierò fino a quando
Chico Forti non sarà libero....e ce la faremo..."

                                                                                        Joe Tacopina.

venerdì 9 agosto 2013

Una luce di speranza per Chico Forti

Nasce da un'idea del giornalista Fidel Mbanga Bauna, l'iniziativa "una luce di speranza per Chico Forti "che partirà da lunedi 12 agosto.

Una candela alla finestra delle case degli italiani
per ricordare l'ingiusta condanna che da 13 anni sta scontando Chico Forti.
Scopo dell'iniziativa, aperta a tutti, è quella di sensibilizzare i media, in particolar modo
la carta stampata ma anche di divulgare e far conoscere la storia di Chico ancora, a molti, sconosciuta. Sollecitiamo tutti ad inviare la foto di una candela accesa, simbolo di speranza, accompagnata da una riflessione personale sul caso Forti:
all'account twitter https://twitter.com/chico_forti , sulla pagina ufficiale di facebook https://www.facebook.com/pages/CHICO-FORTI-FREE/236316696408206 o all'indirizzo email leonessedichico@libero.it .
Attendiamo le vostre foto ed i vostri pensieri .Affinche' la  catena di solidarietà per Chico Forti non si spezzi c'è bisogno del supporto di tutti.

mercoledì 3 luglio 2013

La Sardegna abbraccia Chico Forti

Dopo l'incontro avvenuto lo scorso 14 Febbraio a Quartu Sant' Elena presso l'FBIclub, i sostenitori sardi di Chico Forti si ritroveranno il 4 LUGLIO 2013 ad ASSEMINI presso l'ANGY VILLAGE a partire dalle ore 19.00.
In questa data cosi importante per l'America....
CHIEDIAMO ALL'AMERICA GIUSTA
GIUSTIZIA PER CHICO FORTI
Parteciperanno il giornalista Vittorio Sanna insieme ad alcuni amici sardi surfisti di Chico.
Partecipare numerosi! Dimostriamo a Chico che la sua amata SARDEGNA.... C'E' !!


lunedì 27 maggio 2013

Windsurfer per Chico

Il weekend del 22 e 23 giugno 2013 Torbole ospiterà una tappa del Circuito Nazionale della Classe Windsurfer ( La storica classe che ha dato il via negli anni '70 al fenomeno del windsurf nel mondo).
L'evento sarà costituito da due regate: RRD ONE HOUR CLASSIC e REGATA NAZIONALE WINDSURFER
Tra gli appassionati del Windsurfer si contano tanti vecchi amici di Chico Forti che con lui hanno condiviso anni di regate, di entusiasmo e di amicizia .
Non potevamo quindi lasciarci sfuggire l'occasione di coinvolgere - seppur idealmente - il nostro amico Chico in una manifestazione che ha conserva ancora tutto il fascino e la semplicità della "vecchia scuola " , tra l'altro con molti suoi colleghi surfisti ancora presenti!
Il Circolo Surf Torbole e la Classe Italiana Windsurfer hanno risposto con entusiasmo all'idea di intitolare le regate a Chico e di dare spazio alle iniziative del Comitato "Una chance per Chico" per promuovere la sua causa.

mercoledì 8 maggio 2013

Un sorriso per Chico

Non si fermano gli eventi volti a diffondere la triste storia di Chico Forti.
Questa volta scende in campo il Salento dove l’Associazione “Il Seme Della Speranza Onlus“  in collaborazione con il Comitato “Una Chance per Chico“ presenteranno  una serata di beneficenza e cabaret volta a sensibilizzare ed informare chi ancora non fosse a conoscenza della drammatica storia di Chico .
L’ appuntamento sara’ domenica 12 Maggio presso l’Auditorium Benedetto XVI in Alessano, Lecce .

Durante la serata si esibiranno artisti di fama nazionale come i FRATELLI LO TUMULO, comici finalisti di Italia’s Got Talent, ALDO NICOLINI alias Zio Potter, mago illusionista finalista di Italia’ s Got Talent, I MALFATTORI, gruppo comico salentino, e ancora...“nell’ottica del pensare gobalmente e agire localmente“ anche il ritmo della musica salentina a sostegno di Chico
con la presenza dei KALASCIMA.

Grazie a tutti coloro che si esibiranno durate la serata e a coloro che vorranno partecipare, con la speranza che siano numerosi..


domenica 28 aprile 2013

A Milano per Chico

Un evento sognato, un evento fortemente voluto, un evento organizzato in neanche un mese dalle Leonesse e col supporto dei tanti sostenitori. Un evento, quello del Flash Mob del 25 aprile a Milano, che ha avuto un grandissimo successo e che ha raccolto intorno a sé tante persone accorse da tutta Italia per manifestare la voglia di giustizia per Chico Forti!
Una giornata simbolo, quella del 25 aprile per gridare libertà e giustizia verso tutte le oppressioni e le ingiustizie e per chiedere ancora una volta la revisione di un processo che ha troppi lati oscuri e troppe contraddizioni e che ha portato alla condanna senza prove, di un nostro connazionale.
Chico Forti, in carcere ormai da più di 13 anni per un omicidio per il quale si è sempre proclamato innocente, condannato senza prove certe e solo sulla base di supposizioni. Chico Forti che non chiede la grazia perché questo vorrebbe dire abbassarsi a una dichiarazione di colpevolezza mentre lui grida da anni e con forza tutta la sua innocenza. Chico Forti che chiede ormai da troppo tempo di rivedere un processo, il suo processo, quel processo durato solo 24 giorni e per il quale è stato condannato all'ergastolo sulla base di una "sensazione" e di risibili e confutabili prove.
Il flash mob si è svolto a Milano, in una Piazza centralissima della città, nella bellissima cornice di Piazza Castello, il ritrovo era alle 15 e per quell'ora erano presenti già molti sostenitori provenienti da tutta Italia, nonché gli zii di Chico, Gianni e Wilma che si battono ormai da troppi anni per la liberazione del nipote.
Ma la sorpresa e il valore aggiunto di questo Flash Mob è stata la showgirl Justine Mattera, la quale, non appena è stata contattata dai sostenitori ha preso fin da subito a cuore la causa accettando di partecipare e addirittura di fare da madrina all'evento. Ma Justine non era sola; assieme a lei hanno partecipato anche due favolosi ballerini: Michele Maddaloni, ballerino della seconda edizione di Amici con alle spalle tanta esperienza teatrale e in programmi tv come Maurizio Costanzo Show e Buona domenica e Christian Carubelli, ballerino,
 coreografo ed insegnante della scuola di danza Monza City Ballet con esperienza in molteplici partecipazioni teatrali e produzioni televisive. 
Justine, Michele e Christian, che non finiremo mai di ringraziare per la loro infinita disponibilità, nelle ultime settimane si sono impegnati per l'evento, creando una coreografia ad hoc sulle note della canzone "Fango" di Jovanotti.

Il risultato, è stato un balletto in cui Justine, Christian, Michele e i fantastici ragazzi del corpo di ballo, sono riusciti a toccare i cuori di tutti i presenti. Se a questo poi, aggiungiamo il finale in cui i sostenitori hanno indossato ciascuno una maglietta per poter formare la scritta "LIBERATE CHICO FORTI", ognuno di noi potrà capire quanto emozionanti possano essere stati quei momenti; attimi intensi e indimenticabili, attimi di condivisione di quella voglia di giustizia che ha unito tante persone a Milano, per gridare all'unisono "LIBERATE CHICO FORTI".

I nostri più sentiti ringraziamenti vanno a Justine Mattera, Michele, Christian lo straordinario
artefice di questa  toccante coreografia  e a tutti gli allievi della
Monza City Ballet http://www.monzacityballet.com/ e del Centro Danzaricerca di Cologno Monzese
http://www.danzaricerca.it/ e a Boris Roberti , presidente de "Gli Angeli della TV"gruppo composto dalla Nazionale Italiana Amici che organizzano eventi di sport e spettacolo per solidarietà, che ci ha messo in contatto con i ballerini




Sotto, i servizi sul Flash Mob di TG5 e TG2 andati in onda la sera del 25 aprile

A questo link invece trovate il TG2 e al min. 00:20:28 trovate il servizio sul Flash Mob: 

Qua sotto invece il video della splendida coreografia di Michele e Christian con Justine Mattera e il loro corpo di ballo.

Il nostro GRAZIE va  anche a Giovanni Terzi per il suo sostegno, aiuto e presenza costante in questa battaglia!

lunedì 15 aprile 2013

FLASH MOB per Chico Forti a Milano

Dopo l'emozionante Flash Mob organizzato dai sostenitori il 9 giugno dello scorso anno; il giorno 25 Aprile, in occasione della "Festa della Liberazione", Le Leonesse di Chico Forti insieme ai sostenitori organizzeranno un FLASH MOB a Milano, il titolo sarà "Liberate Chico Forti"!
Un'occasione unica per dimostrare la nostra voglia di giustizia e di verità, per dimostrare solidarietà a Chico che combatte ormai da 13 anni per ottenere un nuovo e giusto processo e alla famiglia, che si batte strenuamente per aiutarlo ad ottenerlo!

L'appuntamento è a Milano, in Piazza Castello, con inizio alle ore 16.00. Non Mancate!


Di seguito vi proponiamo l'emozionantissimo video del Flash Mob dello scorso anno a Roma:

La Twitter-intervista di Carmelo Abbate a Roberta Bruzzone sul caso Chico Forti

Lo scorso lunedì 8 aprile, il giornalista Carmelo Abbate ha intervistato su Twitter la Dottoressa Roberta Bruzzone in merito alla vicenda di Chico Forti, intervista che è stata poi pubblicata interamente sul sito di Panorama. La Dott. Bruzzone che, come la maggior parte di voi saprà, si occupa da diversi anni del caso scrivendo su di esso anche un nutrito report, ha risposto in modo diretto ed esauriente a tutte le domande e ai dubbi sollevati dal giornalista, facendo ancora più chiarezza sulla vicenda e avvalorando la tesi della non colpevolezza di Chico Forti.
Di seguito vi proponiamo l'intera Tweet-intervista:

giovedì 4 aprile 2013

Vigevano...femminicidio ed il ruolo svolto dalle donne per Chico Forti


 A Vigevano, con il patrocinio del comune, venerdì 19/04 c.a. ore 21 presso Auditorium San Dionigi si terrà Dibattito Culturale "Eppur sembrava  un principe..." sul dramma del femminicidio, per sensibilizzare la cittadinanza e contemporaneamente pubblicizzare il neonato Spazio Donna "All'ombra del Calicanto" con annesso Centro Anti Violenza. Madrina delle iniziative di "Donna è" sarà la psicologa forense e criminologa Dr.ssa Roberta Bruzzone, nonché ambasciatrice del Telefono Rosa Onlus nel mondo. Vi aspettiamo numerosi !

Non mancheremo di ricordare il ruolo svolto dalle donne, siano esse leonesse o semplici sostenitrici, nella complicata battaglia per la richiesta di revisione del processo di Chico Forti, nostro connazionale, per anni dimenticato in un carcere di massima sicurezza a Miami. 

Quello che le DONNE FANNO, pronte a battersi per ciò in cui CREDONO!


Per info : Angela Rusconi   angelarusconi@libero.it

Chico Forti citato nel libro "Caro Ministro - Un anno di politica estera sui social network e sui digital media".



UNA BUONA NOTIZIA

 Il caso di Chico Forti è citato nel libro edito dall'allora Ministro Giulio Terzi dal titolo "Caro Ministro - Un anno di politica estera sui social network e sui digital media". Si trovano online le recensioni e il link per acquistarlo da Amazon.com, al simbolico prezzo di 1 euro, che va in beneficenza. Recensine su Amazon: In questo libro, a conclusione del Suo periodo di governo della Farnesina, il Ministro degli Esteri Giulio Terzi guida il lettore attraverso un’appassionante esperienza di e-Diplomacy, descrivendo una parte significativa della politica estera italiana attraverso i Digital media: Twitter, Facebook, Youtube ed edizioni on-line delle principali testate. Diritti umani e delle donne, temi internazionali di rilievo come la pena di morte, l’attribuzione del Nobel per la pace all’Unione Europea, la guerra civile in Siria, i Digital media in zone di guerra: il libro – uscito solo come eBook per diretta volontà dell’intervistato, in modalità “copyleft”, e promosso esclusivamente sul web - raccoglie i più interessanti post degli utenti, “commentati” da chi la politica estera del nostro paese l’ha diretta dal vertice. Le conversazioni del Ministro sul web – pubbliche ma anche private, mai divulgate prima d’ora – con esperti, militari, semplici cittadini, fans di Facebook, insegnanti e studenti delle scuole, sulle principali piattaforme “Social”. Dai singoli dialoghi, Terzi trae spunto per brevi ma intensi approfondimenti sull’attività diplomatica del nostro paese all’estero e sui riflessi nell’opinione pubblica nazionale, concludendo con un auspicio positivo per la definitiva ripresa dell’Italia da questo periodo di crisi. Il libro – un contributo interessantissimo per tutti coloro che sul web sono quotidianamente “affacciati” - è anche un utile strumento di analisi di un mondo che cambia rapidamente, dentro e fuori dai display dei nostri smartphone.

 Grazie Sig. Ambasciatore Giulio Terzi per aver preso a cuore il caso di Chico Forti!

venerdì 22 marzo 2013

Il ruggito di Fiorello per Chico Forti

Ieri, giovedì 21 marzo, il ruggito di Fiorello per Chico Forti si è fatto ancora più forte perché si è unito a quello profondo e determinato delle Leonesse Karmen, Monica e Viola. Una piccola delegazione, si è infatti recata in visita all'Edicola da cui Fiorello trasmette ogni mattina la sua "Edicola Fiore" e dove le ha accolte con la sua solita simpatia e vivacità facendo loro raccontare le ultime novità sul caso e i vari progetti che riguardano la raccolta fondi.
Ecco l'"Edicola Fiore" con le Leonesse pubblicata questa mattina. Cogliamo l'occasione per ringraziare di nuovo con tutto il cuore Fiorello per il suo impegno  e il suo sostegno nella causa di Chico Forti. Grazie!

venerdì 15 marzo 2013

La Sardegna, la musica e la solidarietà per Chico Forti

Il 14 febbraio 2013, presso l'FBIclub in Quartu Sant'Elena (Cagliari), Pacifico Settembre in arte Pago, insieme a FBIband hanno dedicato la serata musicale a Chico Forti. 
Si è parlato della sua storia, sono stati mandati in onda i servizi realizzati da Viola Ledda che riassumono ciò che è successo fino ad ora. Abbiamo visto e ascoltato gli interventi del Min. Giulio Terzi, quelli della Dott.ssa Roberta Bruzzone, l'appello del carissimo amico di Chico, Roberto Fodde, l'appello di Red Ronnie quello di Jovanotti di Fiorello e di Salvo Sottile.

Si è parlato di quella che rappresenta la priorità del momento: la RACCOLTA FONDI finalizzata al sostentamento delle ingenti spese legali che la famiglia Forti deve sostenere per ottenere la REVISIONE DEL PROCESSO: unica, ultima chance per Chico.
A fine serata i sostenitori di Chico, sia pure con qualche giorno di ritardo ( l 8 febbraio era il suo compleanno ) hanno voluto mandargli un segnale d'affetto stringendosi simbolicamente intorno a lui per augurargli l'imminente fine di questo incubo!
Le due Leonesse Sabrina e Viola
E' stata una bellissima serata! Un grazie di cuore a Giancarlo, a Pago, ai ragazzi della Band, a Stefano e ai sostenitori di Chico che hanno reso possibile la realizzazione dell' evento, evento documentato dalla nostra Viola.
L'ingresso del locale FbiClub
Grazie.
Sabrina.
Pago con la maglietta della Chico Forti Free





La torta dedicata a Chico










Per concludere il resoconto, ecco anche il bellissimo video della serata girato da Viola Ledda.

mercoledì 20 febbraio 2013

La carriera e la storia di Chico Forti su Wikipedia

Da oggi, la carriera di Chico Forti e le vicende successive che hanno poi portato alla sua ingiusta condanna, si possono trovare anche su Wikipedia, l'enciclopedia online più consultata e cliccata del web.
Come scrive Marta Stephan, che insieme a Monica Sella ha curato la ricerca di informazioni su Chico relative alla vita e alla brillante carriera di sportivo e produttore televisivo: "Wikipedia e' un progetto al quale Chico teneva tantissimo. Credo che quando si legge la sua storia in questo modo enciclopedico stride ancora di piu' la vicenda giudiziaria che e' assolutamente avulsa dalla persona di Chico:uno sportivo, un uomo intelligente ed intraprendente, un padre di famiglia."



Articolo tratto da l'Adige del 21.02.2013 

Marta Stephan:  Chico ci teneva tantissimo a non essere in rete solo in quanto caso giudiziario: che si sapesse chi era prima, che sportivo, che uomo. Vuole che i suoi figli siano fieri di lui sapendo le tante cose ha ha fatto e con successo, prima della discesa all'inferno. Io sono sicura che loro in fondo al cuore lo sanno, ma anche che vederlo pubblicato da una fonte autorevole come Wikipedia sia motivo per loro di orgoglio e di rivalsa. Forza Chico!





venerdì 8 febbraio 2013

"Liberatemi.. Una Canzone per Chico" il brano scaricabile da iTunes

Da oggi è possibile scaricare da itunes il brano "Liberatemi ...Una canzone per Chico"
al costo di 0,99 euro .
Il ricavato andrà ad integrare la raccolta fondi.
Scaricalo cliccando sul bottone qua sotto:

Liberatemi - Single - Una chance per Chico